GiggiNeapolis!

Giggi-why-not, soldi sempre pochi ‘na delibera vuo’ fá?

Il popolo arancione, l’American’s cup, la democrazia, la pace, la rivoluzione, magnammece ‘o pesone.

È forse il miglior sindaco per Napoli, un ex magistrato dal volto sicuro che si esprime in una dialettica perfettamente programmata. Carismatico napoletano, tu e non solo ci credete davvero che il turismo non sia un male ma anzi la soluzione al problema del lavoro, un orgoglio da sbandierare.
Cinque anni fa la cittá era stracolma di monnezza, che tu Giggino hai trasformato in esseri dalle gambe lunghe, dai capelli biondi, con lo sguardo perso nel vuoto e il sorriso da iodiota. Celti, Normanni e Longobardi. I barbari son tornati e saccheggiano la cittá. Non fanno distinzione tra un crocchè e un frittatina. Mangiano tutto e a qualsiasi orario. Si nascondono dietro un’adorabile gentilezza, ti conquistano con generose tips e t’inebriano col profumo del benessere.

Sono migliaia ed invadono la cittá.

Duo Aperol Sbritz perfavore, Caffè espresso, pizza, white wine, the bill please, I love cappuccino, Gomorra e Totò, il vesuvio e la costiera, Quartieri Spagnoli, pasta, baccalà, marijuana, do you have bamba please? Rolex a forcella, mergellina it’s fantastic, mafiosi e disoccupati, your english is very well, io voglio tutto! Per noi turisti è cosi come andare al cesso.

E la citta indossa bed and breakfast e serve caffelatte con merluzzo per piacere al turista. Si pettina di frenesia ornando con cornicielli il sogno di una libertá consumata. Si prosciuga come un ATM, 24h self-service per qualsiasi bisogno di comprare o campare abbiate…grazie a noi che vendiamo il tempo in comode rate in bar, ristoranti, alberghi, caffetteria, vineria, birreria, dolceria, rummeria, frescheria, spritzeria e cosi via…

Sii turista della tua cittá, è un ordine! Ma più che un ordine è una questione morale, d’orgoglio. Siamo la cittá più visitata d’Italia, Napoli capitale, Napoli scudetto, Terroni uniti….NAPOLETANI PENTITI!

JattaExPRESS03

JattaExPRESS03
JattaExPRESS

 
 
00:00 /
 
1X
 

Una delle strategie più a portata di mano per la gestione della Guerra civile in cui siamo immersi fino alla punta dei capelli è certamente la strategia “don’t panic”.

Come quando si è in volo senza più possibilità di un atterraggio che metta tutti al sicuro, si decide di tranquillizzare i passeggeri in direzione di uno schianto praticamente ineluttabile.

Pensavamo che dopo il fallimento dell’ennesima svolta riformista, che ha portato Giggino a uscire dal suo feudo per andare a spasso per l’Italia, occupando anche palchi di manifestazioni importanti come quella di non una di meno, finalmente avremmo incominciato a guardare tutti verso quello che la realtà è: ovvero un cumulo di macerie. Ebbene, sembra invece che in Italia e all’estero la speranza nel riformismo non voglia proprio morire.

***JATTA NERA ON AIR***  Venerdì 26/01/2018 IN JATTA EXPRESS faremo un piccolo viaggio in una delle exit strategy più pezzotte del riformismo europeo, per parlare di ieri, ma anche per parlare di oggi***.

SEGUE IL SONDAGGIO PER LE VACANZE ESTIVE IN GRECIA (LO PUBBLICHIAMO A BREVE, COSì POTRETE PREPARARVI LE RISPOSTE! 😉 )

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
“Incapace di qualsiasi processo di trasformazione reale, Syriza incarna una “gestione dal volto umano” del presente. Del resto, in un sistema di capitalismo avanzato, l’unica possibilità riservata è una migliore e più efficiente gestione delle cose, funzionale al capitalismo stesso. La socialdemocrazia e le sue politiche, in Grecia come nel resto d’Europa e del mondo, non possono realizzare alcun cambiamento. Per poter finalmente trovare le soluzioni ai nostri problemi occorre partire dall’abolizione dello stato e del capitale”. [ https://quieora.ink/?p=1528]

JattaExPRESS02

JattaExPRESS02
JattaExPRESS

 
 
00:00 /
 
1X
 

JattaExPRESS: Metodi di sopravvivenza alla guerra civile.

 

Sapranno Le Jatte resistere anche questa volta ai tiri mancini del potere?
Riusciranno i nostri miagolii a bucare la cortina tossica delle narrazioni di potere?
Sapremo difenderci dal bisturi democratico che cerca di tagliuzzare i nostri desideri?
La nostra felina capacità disorganizzatrice sarà abbastanza forte da sopportare l’entropia riformista?
Saranno sufficienti cinquanta minuti di diretta per essere linciati dal Potere popolare?
Per conoscere le risposte a queste domande basta ascoltare la prossima puntata di JattaExPRESS